Differenziata Corigliano, triplicati i dati Ad aprile un concerto per promuovere la cultura del riciclo |VIDEO

Triplicati i dati della raccolta differenziata a Corigliano, ad aprile un concerto per continuare la campagna di sensibilizzazione e promuovere la cultura del riciclo. La band “Riciclato Circo Musicale” si esibirà, per la prima volta nella Sibaritide, giovedì 12 aprile alle ore 9,30 presso il cinema teatro Metropol. L’evento, rivolto alle classi I e III della scuola secondaria di primo grado, si rivela innovativo sia per l’utilizzo di strumenti musicali realizzati con materiale da recupero, sia per l’introduzione di un particolare biglietto di ingresso obbligatorio: un chilo di plastica o un chilo di carta provenienti dalla raccolta differenziata dei rifiuti, proprio per riconoscere un “valore” ai rifiuti differenziati.

Di questo si è parlato nel corso di una apposita conferenza stampa tenutasi martedì 27 marzo nella Sala Rossa del Castello Ducale di Corigliano, alla presenza del dott. Simone Turco, Responsabile Servizi di Igiene Urbana Ecoross, dell’assessore alle Politiche Ambientali Marisa Chiurco, dell’assessore alla Pubblica Istruzione Tommaso Mingrone e del Responsabile Unico del Procedimento Franco Bua.

L’iniziativa rientra nel progetto “Impariamo insieme a non sprecare, a recuperare e a riciclare”, la proposta educativa portata avanti sul territorio cittadino da Ecoross e Amministrazione comunale nell’ambito delle attività di informazione e sensibilizzazione previste dal servizio di igiene urbana. Un progetto articolato che, nella scuola dell’infanzia e primaria ha coinvolto un totale di 80 classi e ben 1.455 alunni, con risultati più che incoraggianti. Formazione su cui continuare ad investire.

La conferenza stampa è stata anche l’occasione per fare il punto sul Progetto di igiene urbana in atto sul territorio e presentare i dati e i risultati raggiunti finora, frutto di tanto lavoro, determinazione e sinergia tra azienda Ecoross, amministrazione comunale e cittadini ai quali va il merito e il plauso da parte di tutti.  Il nuovo appalto del 2017, avviato già a gennaio con l’allestimento del cantiere e le attività propedeutiche, compresa l’informazione capillare su tutto il territorio, ha segnato una vera e propria “rivoluzione” concretizzandosi poi nelle date del 1 luglio e del 1 ottobre con la rimozione dei vecchi cassonetti stradali allo Scalo e a Schiavonea.

Un bel passo in avanti rispetto alla media di stallo iniziale del 17%. E il trend continua ad essere positivo anche nei primi mesi del 2018 che fanno registrare una media di circa il 56% di raccolta differenziata  (inquadrare i dati). I vantaggi sono su più fronti.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *