Dibattito pubblico, mercoledì 12 dicembre 

 

 

Dopo il referendum del 22 ottobre, che ha sancito la scelta del popolo di votare favorevolmente la proposta di fusione, ora iniziamo tutti assieme a programmare la nuova città.

In questa fase commissariale, non tutto è stato fatto in maniera corretta e trasparente, ma purtroppo c’è anche da dire che, sia Corigliano che Rossano venivano da situazioni disastrose dovute alle precedenti amministrazioni, dove poco o nulla è stato fatto, ma ora inutile guardarsi indietro, dobbiamo andare avanti e costruire la nuova città, fare in modo che il processo di fusione vada avanti e sia realizzata al meglio secondo la volontà popolare e che rispecchi i sogni e la grandezza del nostro territorio. In questa fase dove la politica è allo sbando e le nostre Città ne riflettono la realtà. La Buona Politica quella fatta dai movimenti Civici si devono Unire ed intervenire, in questo momento di emergenza e crisi di valori. Insieme, possiamo progettare la Nuova Città di Corigliano-Rossano ove la sostenibilità sia realmente amica del territorio, dell’ambiente e allo stesso tempo, amica dell’essere umano, del suo lavoro, della sua salute, della sua dignità, insieme, solo insieme possiamo farcela. Ne parleremo mercoledì 12 dicembre area Rossano, ore 17.30, presso il locale Bell’Epoque di via Galeno, s.n.c. In questa occasione, saranno presenti Gaetano Campolo per i Calabresi in Movimento, il Generale Antonio Pappalardo Capo Politico del Movimento liberazione Italia, per il Coraggio di Cambiare l’Italia il presidente del Movimento nonché già consigliere della regione Calabria dott. Giuseppe Graziano, per il Movimento Noi rete Umana, il portavoce nazionale dott. Fabio Gallo nonché il referente del territorio di Corigliano-Rossano avv. Alfonso Rago.VI ASPETTIAMO NUMEROSI PER PARLARNE ASSIEME, PER PROGETTARE LA NUOVA CITTA’, MA SOPRATTUTTO PER ASCOLTARVI…                 (fonte:comunicato stampa) 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *