Delibera revocata, Sapia: che cosa c’è sotto?



CORIGLIANO “Il sindaco Geraci deve spiegare alla città le reali motivazioni che sono alla base della revoca della delibera di giunta sul nuovo comandante dei vigili”. E’ quanto chiede il portavoce del Movimento 5 Stelle, Francesco Sapia, al primo cittadino dopo che nella scorsa settimana l’esecutivo nel giro di tre giorni ha prima approvato e poi revocato una delibera attraverso la quale aveva avviato le procedure per l’individuazione di un nuovo comandante del corpo di polizia municipale. “Purtroppo – afferma Sapia – le nostre impressioni su una situazione di grave confusione amministrativa in cui si dibatte l’amministrazione Geraci da tempo, sono state confermate dall’ultima incredibile e, per certi versi, grottesca vicenda legata all’avviso pubblico di ricerca di un nuovo Comandante dei vigili urbani. Nel giro di appena tre giorni – spiega l’esponente del M5S – il sindaco Geraci fa marcia indietro e revoca la delibera di giunta n. 129. Perché mai ? Quali le motivazioni che lo avrebbero spinto a fare ciò ? Ci auguriamo che siamo motivazioni amministrativamente serie e non altro come qualcuno ha ventilato. Eppure la necessità di dotare il corpo dei vigili urbani di un nuovo comandante è una necessità, tenuto conto che il precedente è stato defenestrato più di due anni fa, da allora il sindaco Geraci ha affidato il compito al tenente Fiore, al quale va tutta la nostra comprensione, ma è chiaro che costui non può continuare a svolgere un compito fin troppo gravoso e verso il quale necessita avere professionalità ben consolidate. Nella delibera n. 129 l’esecutivo tra le motivazioni alla base di quel provvedimento sosteneva che l’attuale comandante in più circostanze ha manifestato l’intendimento di non voler più dirigere il Corpo di Polizia Municipale, ora chiediamo al sindaco esistono delle comunicazioni formali presentate dal tenente Fiore ? E se ci sono perché non sono state inserite tra gli allegati alla delibera n. 129 ? Ci rendiamo conto caro sindaco – afferma ancora Sapia – che questa è una brutta vicenda, riteniamo anche dettata da un assessore a lei molto vicino, una sorta di “Richelieu”, che già in altre circostanze le ha fatto prendere decisioni affrettate che hanno finito per creargli problemi anche all’interno della sua stessa maggioranza, ma nonostante ciò lei continua a tenerselo e a farlo comandare. E’ necessario sindaco che lei fornisca alla città delle motivazioni serie sul perché ha fatto revocare la delibera in questione, e non si nasconda, come ha fatto con le delibera n. 138 in giustificazioni di facciata, che servirebbero ad aumentare la sfiducia che i coriglianesi hanno nei confronti di questa amministrazione. Riteniamo che con tanto buon senso già da tempo questa Amministrazione avrebbe potuto risolvere il problema comandante procedendo allo scorrimento della graduatoria del concorso del 2009”.

(fonte: La Provincia di Cosenza)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.