Defibrillatori, Laghi (DMP) chiede alla Regione un censimento e corsi di formazione

“In data odierna ho depositato una mozione relativa all’utilizzo dei defibrillatori automatici o semiautomatici esterni (dae) per la rianimazione cardiopolmonare ai fini di una ricognizione del loro numero e del loro effettivo impiego nei Comuni della Calabria”. A renderlo noto, Ferdinando Laghi, capogruppo di “De Magistris Presidente” in Consiglio regionale.

 

“I defibrillatori – sottolinea Laghi – rappresentano un essenziale presidio salvavita: nei casi di arresto cardiaco, com’è noto, la tempestività con la quale la vittima viene soccorsa e sottoposta a rianimazione cardiopolmonare spesso rappresenta la discriminante tra la sopravvivenza e il decesso. Pertanto, tenuto conto anche delle caratteristiche orografiche e viarie del territorio regionale calabrese e della distribuzione disomogenea delle strutture sanitarie e dei mezzi di soccorso, chiediamo al presidente della Regione Calabria di impegnarsi a realizzare un censimento dei Dae di pubblico accesso presenti in ciascun Comune, geolocalizzandoli e rendendo accessibile al pubblico una mappa regionale interattiva telematica; nonché – afferma infine il Capogruppo – di prevedere e predisporre una formazione specifica per gli utilizzatori di questi strumenti di rianimazione cardiopolmonare”.

comunicato stampa

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *