Corigliano Rossano – Analizzare il potenziale metanigeno della FORSU (Frazione Organica del Rifiuto Solido Urbano) raccolta sul territorio locale al fine di ottenere una valorizzazione energetica della stessa annullandone il conferimento in discarica. Lo ha fatto Ecoross in collaborazione con il DIMEG (Dipartimento Ingegneria meccanica, energetica e gestionale) dell’Università della Calabria in un progetto avviato nel 2017 e conclusosi in questi giorni.

La prima fase di ricerca ha previsto la realizzazione di un apposito laboratorio tecnico presso la sede dell’azienda Ecoross in cui, attraverso un prototipo innovativo e performante, è stato simulato il processo di digestione anaerobica della FORSU. Lo scopo è stato quello di analizzarne le principali caratteristiche, con particolare riferimento al potenziale metanigeno: la quantità di metano ottenibile dal trattamento di tale matrice all’interno di impianti di digestione anaerobica.