Covid. Oggi 17 nuovi casi a Corigliano Rossano e un’altra classe in isolamento



Corigliano Rossano – 17 i nuovi casi di oggi a Corigliano Rossano e un’altra classe in isolamento. A darne notizia, sul proprio profilo Facebook, il dottor Martino Rizzo:

Oggi abbiamo preso in esame le comunicazioni dei laboratori privati e delle associazioni senza scopo di lucro che hanno effettuato attività di screening venerdì, sabato e domenica.
Sono stati comunicati nella sola area di Rossano, 11 casi positivi al test antigenico, molti dei quali collegati tra loro da rapporti familiari.
Li abbiamo tracciati e messi in isolamento, insieme ai contatti.
E’ completamente sbagliato che i contatti, risultati negativi al tampone antigenico, ritengano di non essere soggetti ad alcun vincolo. Sono contatti di casi, e come tali devono restare in isolamento per 14 giorni. Se continuano a convivere e ad avere rapporti col caso, l’isolamento può essere prolungato.
Perciò la considerazione da fare è: se sono stato a contatto stretto con un positivo, devo stare in isolamento (distanziato dal positivo) per almeno 14 giorni. L’ essere negativo al tampone fatto immediatamente, non esclude che si possa diventare positivi nel tempo di incubazione del Covid. Ed infatti noi non consideriamo valido il tampone fatto prima di 10 giorni dall’ultimo contatto col caso.
Perciò calma, e pazienza, il tempo è nostro amico.

Oggi abbiamo ripreso con le vaccinazioni, le seconde dosi: sembra che per il momento non ci siano problemi con la disponibilità di vaccino. Del futuro non sappiamo.
Andiamo avanti con difficoltà, che superiamo giornalmente, grazie alla disponibilità di alcuni colleghi (leggasi Vincenzo) e con l’entusiasmo e la disponibilità dei “ragazzi” dell’usca, divisi tra tamponi e vaccinazioni. E con l’inaspettato arrivo di Pietro, che sta cercando di recuperare il ritardo nella registrazione dei vaccinati.
Come faremo per la vaccinazione degli ultraottantenni? Vedremo.
Chiarisco ancora che attualmente i vaccini sono destinati a personale sanitario, personale e ospiti delle Case di Riposo, e poi, ultraottantenni. Non altri. Per i soggetti con patologie, la vaccinazione è prevista nella seconda fase, da marzo in poi. Se ci saranno cambiamenti, saremo attenti ad applicarli. Ma attualmente non ci sono deroghe.
Chiudo dicendo, oggi 17 nuovi casi a Corigliano-Rossano e 2 a Vaccarizzo ( da verificare).
Domani tamponeremo una classe di ragazzi, contatti di un positivo. Inoltre abbiamo una seconda classe in isolamento, ma la situazione sembra essere sotto controllo per entrambi gli episodi.
E poiché non ho niente da dirvi, vi auguro
Buona serata

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.