Covid-19. Rifiuti, il lavoro straordinario degli addetti alla raccolta

Parte del personale (Ecoross) addetto alla raccolta di rifiuti

Corigliano Rossano – In trincea il personale sanitario e la pubblica amministrazione tutta, dall’ordine pubblico alla sicurezza. E’ in atto, sotto il coordinamento dell’assessorato alle politiche sociali,  una fitta rete di solidarietà umana mediante il coinvolgimento del mondo dell’associazionismo, della Chiesa, del movimentismo. Poi ci sono i servizi essenziali come il capitolo dei rifiuti.   Non è un caso se il ministro dell’ambiente Sergio Costa è intervenuto a sostegno di tutti quei lavoratori che operano nell’ambito di un servizio di pubblica utilità indispensabile per il  Paese. In linea, il presidente di Unindustria Calabria Natale Mazzuca che ha sottolineato un aspetto non meno importante secondo cui in Calabria la situazione potrebbe aggravarsi a causa di una possibile crisi delle aziende che operano nel settore della raccolta, trattamento e smaltimento dei rifiuti.

A tal riguardo la Ecoross (società di Corigliano Rossano che opera nel settore dell’Igiene Urbana), attraverso i vertici aziendali, sottolineava nei giorni scorsi gli sforzi posti in essere da tutto il personale operante in una fase difficile e delicata che coinvolge tutte le comunità. Il riferimento è al personale in dotazione esposto ai rischi del momento che si adopera con spirito di abnegazione affinché l’attuale fase di emergenza del Covid-19 non si trasformi anche in una emergenza igienico-sanitaria. E tutto questo, nella precarietà del sistema “rifiuti” in Calabria che fa registrare lentezze nei conferimenti  a causa delle problematiche attinenti i ritardi dei pagamenti dei comuni ricadenti nell’Ambito ATO alle società che gestiscono gli impianti, con gravi e severe ripercussioni sui lavoratori che rivendicano, giustamente, le spettanze. Lo stato di sofferenza è dunque tangibile un po’ in tutti i settori. Tuttavia è nei momenti difficili che ci si misura ed anche in questo caso, il sistema ITALIA saprà reagire come ha sempre saputo fare in situazioni di emergenza.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *