Cosenza, sequestrati tre appartamenti destinati alla prostituzione

Nella città brutia gli agenti della Squadra Mobile della Questura di  Cosenza  in due diverse operazioni hanno  sequestrato tre appartamenti utilizzati per l’esercizio illecito  della prostituzione. Durante la perquisizione avvenuta a Rende, uno sito in Via Verdi e gli altri in Via Fermi sono state effettuate delle ordinanze di misure cautelari a sette soggetti per favoreggiamento e sfruttamento aggravato  della prostituzione. Le strutture abitative in esame sono risultate essere in uso a donne che chiedevano di “lavorare” per un determinato periodo in quella precisa località pagando la somma di 50 euro al giorno a colui che gestiva tali abitazioni. Da parte degli inquirenti sono in corso ulteriori accertamenti.

Antonio La Banca

Potrebbero interessarti anche...

Lascia commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *