Cosenza. Progetto Sturg, sabato l’inaugurazione. Ecoross tra i partner



Presentato ufficialmente il primo progetto di rigenerazione urbana S.T.U.R.G. STAIRWAY TO URBAN RI-GENERATION che ha interessato la scalinata adiacente al Liceo Classico Telesio di Cosenza. Un progetto ideato dall’associazione Musica contro le mafie, finanziato dal Ministero della Cultura – Creatività contemporanea, che ha visto insieme cittadini, studenti, artisti, operatori professionisti della cultura e della tutela ambientale per riqualificare la scalinata che da più di 50 anni porta diversi studenti verso una delle scuole storiche della città bruzia.

Grazie alla sinergia con le Amministrazioni, comunale e provinciale, e all’adesione del Liceo Telesio e del Liceo Della Valle, si è dato vita ad una comunità solidale che durante l’evento inaugurale di sabato 21 maggio restituirà alla città uno spazio invaso dalla bellezza dell’arte attraverso una performance multi-artistica che fonderà musica, danza contemporanea e fotografia in un esperimento di cinema verticale in diretta.

L’evento è stato illustrato nel corso di una apposita conferenza stampa tenutasi presso il Palazzo della Provincia di Cosenza che, moderata dalla giornalista Maria Chiara Caruso, si è aperta con i saluti del consigliere provinciale Pina Sturino e del sindaco di Cosenza Franz Caruso, il quale ha anche avanzato la proposta di intitolare la scalinata a Lea Garofalo, vittima della ‘ndrangheta, evidenziando il valore della collaborazione civica

Il team di artisti, tra i quali figurano anche personalità di fama nazionale e internazionale, ha dato vita ad un vero e proprio percorso sotto la guida del coordinatore e direttore della sezione Arti Figurative e Plastiche per la Rigenerazione Urbana Alfredo Granata. 

Fondamentale il ruolo dei partner, tra cui l’azienda Ecoross di Corigliano-Rossano che ha fornito materiali di scarto utilizzati per la riqualificazione della scalinata.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.