Cosenza. Deliberata intitolazione di una strada cittadina a Norma Cossetto, martire delle Foibe e medaglia d’oro al valor civile



Norma Cossetto
Lo scorso 9 Agosto la Giunta Comunale di Cosenza ha approvato la delibera 84/2021, con la quale nel ridefinire la toponomastica cittadina, ha statuito l’intitolazione di un tratto di strada cittadino a Norma Cossetto, studentessa istriana seviziata e gettata viva in una foiba dai partigiani di Tito, nell’Ottobre 1943, medaglia d’oro al valor civile.

Gli Avv.ti Marco Perri per il “Comitato 10 Febbraio” e Michele Arnoni per l’associazione “Rivolta Ideale” esprimono massima soddisfazione per  la decisione.

«Già nel 2019 – dichiarano Perri e Arnoni –  avevamo avanzato la proposta di intitolare una strada o una piazza a Norma Cossetto, in occasione delle celebrazioni del centenario della nascita della studentessa istriana e della manifestazione “Una rosa per Norma”, iniziativa di carattere nazionale, tenutasi in numerose città italiane, e che nella nostra città si è tenuta sia nel 2019 che nel 2020, anche con il patrocinio dell’amministrazione comunale di Cosenza. E l’iniziativa si terrà anche nel prossimo Ottobre. Pertanto, intendiamo ringraziare l’Amministrazione e la Giunta comunale di Cosenza per aver colto la nostra proposta, e per aver approvato la delibera definitiva n. 84/2021 del 9 agosto scorso, con la quale nel ridefinire la toponomastica cittadina ha statuito l’intitolazione di una strada a Norma Cossetto, e segnatamente il tratto di via Isonzo, che collega Corso Mazzini con via Monte San Michele. Si ringraziano in particolare il Consigliere Comunale avv. Gisberto Spadafora, che all’interno di Palazzo dei Bruzi si è fatto per primo promotore dell’intitolazione, nonchè la Commissione Cultura e la Commissione Urbanistica che avevano già approvato la nostra proposta all’unanimità, con voto quindi favorevole sia di membri della maggioranza che dell’opposizione, proprio su sollecitazione del consigliere Spadafora. Questa intitolazione è il giusto tributo al sacrificio di Norma Cossetto, simbolo sia dei martiri delle Foibe che della violenza sulle donne, e sarà sicuramente salutata con entusiasmo dall’intera cittadinanza».

«Stesso apprezzamento – concludono Perri e Arnoni – esprimiamo per tutti i personaggi illustri citati nella stessa delibera tra gli altri ricordiamo Giorgio Almirante, Giacinto Auriti, Giuseppe e Orlando Mazzotta, Dario Antoniozzi, Giuseppe Carratelli, Coriolano Martirano, Jole Santelli, Ernesto D’Ippolito ».

Avv. Marco Perri                                                                                        Avv. Michele Arnoni 

comunicato stampa

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.