Cosenza centro storico. Bruno Bossio: Il ministero avvii le procedure per i fondi



emma marrone
Enza Bruno Bossio

Cosenza – Bruno Bossio: “Sui 90 milioni da destinare alla riqualificazione del centro storico di Cosenza i ministeri si diano una mossa, perché nonostante le ripetute sollecitazioni della Regione Calabria, a Roma tutto tace e in particolare il ministro ai Beni culturali Bonisoli dimostra con la sua indifferenza una grave incapacità politica e gestionale”. Ad affermarlo è la deputata Pd, Enza Bruno Bossio, che nei giorni scorsi ha presentato un’interrogazione ai ministeri competenti (Mibac, Mef e ministero per il Sud) per sollecitare lo sblocco delle procedure necessarie a rendere operativi i finanziamenti ottenuti al Cipe dal presidente Oliverio. “Il cronoprogramma del piano finanziario – spiega la deputata – prevedeva di mettere a bando per il 2018 e il 2019 due primi investimenti di 500.000 e 3.125.000 di euro, creando subito un nucleo tecnico presieduto dalla Regione Calabria chiamato a individuare le priorità di intervento secondo il dettato Cipe. Tale fondamentale luogo di collaborazione tra gli enti, soprattutto quelli di prossimità, però, non si è ancora concretizzato. Anzi registriamo una certa resistenza del MiBAC nonostante la disponibilità dell’ente regionale e dei suoi rappresentanti e delegati. Questo ritardo – afferma infine – è intollerabile, nocivo e dichiaratamente contrario agli interessi della comunità di Cosenza e del patrimonio storico culturale ed edilizio presente nel centro storico (Comunicato stampa).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.