Coronavirus. Colamaria (UDICON): Restiamo a casa, urgono mascherine sanitarie



Corigliano-Rossano – Coronavirus a parte, la regione è costretta quotidianamente, a fare i conti con una carenza di servizi sanitari senza eguali. Se, come si prevede, i prossimi giorni saranno quelli del picco di contagi e vista la carenza di mascherine chirurgiche, allora tanto vale arrendersi da subito, chiudere quel che resta e dire chiaramente ai calabresi: si salvi chi può.

È quanto dichiara il responsabile dell’Unione per la Difesa dei Consumatori di Cosenza (Udicon) Ferruccio Colamaria invitando autorità ed istituzioni ad accelerare l’iter per l’approvvigionamento di tutti i presidi sanitari utili a quanti operano in prima linea e a stretto contatto con le persone affette dal virus. Dai medici, passando dagli operatori, fino ai volontari della protezione civile.

Non siamo indifferenti a quanto sta succedendo al Nord – sottolinea Colamaria. Esprimiamo tutta la nostra solidarietà alle popolazioni che stanno subendo in queste ore gravi lutti. Le strutture sanitarie di questo angolo dell’Italia vanno dotate al pari di altre, se non di più e in maniera proporzionale agli strumenti disponibili, di barriere e protezioni contro questo mostro invisibile. Il problema non può essere sottovalutato.

Mai come in questo momento – conclude Colamaria – è fondamentale l’unità e un responsabile senso di reciprocità tra tutte le componenti sociali. I Sindaci che sono in prima linea devono emanare ordinanze più restrittive per quanti non hanno ancora capito che è in gioco la vita di esseri umani.

Stiamo a casa, Colamaria rinnova l’appello a rispettare tutte le disposizioni e a limitare le uscite solo ai casi di stretta necessità.

Il responsabile provinciale ricorda, infine, la campagna nazionale promossa dall’UDICON, #IORESTOACASAMADONO, la raccolta fondi a sostegno degli ospedali in difficoltà per l’emergenza Covid-19. Il link per le donazioni è https://www.gofundme.com/f/pc8hp-uniti-contro-il-coronavirus (Comunicato stampa).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.