Corigliano, sventata estorsione a danno di un ultra 70enne del posto

Carabinieri

 

Anziano ultra 70enne sottoposto a ricatto, rumena beccata e arrestata dai Carabinieri della Compagnia di Corigliano, in flagranza per estorsione. L’uomo nei giorni scorsi è stato circuito da un paio di ragazze, probabilmente dell’est europeo, che asserivano di avergli fatto degli scatti di nascosto e di volere un’ingente somma di denaro contante per distruggere le foto e non renderle pubbliche. L’anziano signore intimorito e non sapendo neppure di quali foto si trattasse, elargiva alle donne la somma di tremila euro, ma le stesse avanzavano un’ulteriore richiesta di duemila euro. Da qui la denuncia dell’uomo presso la caserma dei Carabinieri di Corigliano, dove i militari hanno acquisito i tabulati telefonici e gli estremi dell’assegno. Gli inquirenti hanno poi pianificato, unitamente alla Procura della Repubblica di Castrovillari e sotto il coordinamento del procuratore capo Eugenio Facciolla, di schierare un articolato dispositivo composto da militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Corigliano Calabro nella zona del futuro scambio. Prima di ciò si davano alla vittima delle banconote falsificate e appositamente segnate. E, subito dopo l’appuntamento per la consegna del denaro, i Carabinieri sono riusciti a bloccare una donna: Roxana Ciurar, 25enne di nazionalità rumena, arrestata in flagranza per estorsione aggravata. Dopo gli accertamenti del caso i militari hanno scoperto che sulla ragazza pendeva un ordine di carcerazione per una rapina aggravata commessa nel 2016 in provincia di Caserta.

Le indagini dei Carabinieri continuano a 360 gradi per accertare e risalire ad eventuali corresponsabili nell’estorsione compiuta ai danni dell’anziano.

 

Antonio La Banca

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.