Corigliano. Sorpreso con droga in macchina, 26enne in manette

corigliano
Il Commissariato di P.S. di Corigliano Rossano

Nella serata di ieri, il personale della Polizia di Stato del Commissariato di P.S. di Corigliano Rossano, ha tratto in arresto in flagranza di reato, con l’accusa di detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio, il pregiudicato 26enne M.A., nell’area urbana di Corigliano.
Nel corso di un mirato servizio di prevenzione e contrasto al traffico di sostanze stupefacenti, gli operatori della Polizia Giudiziaria, notando in contrada Cannata alcuni movimenti sospetti e frequenti passaggi di noti soggetti assuntori di stupefacenti, hanno deciso di effettuare un servizio di appostamento durante il quale è stato notato un soggetto avvicinarsi ad un’autovettura ed effettuare una cessione di sostanza stupefacente in cambio di alcune banconote da 20 euro. Da qui l’intervento degli agenti e un breve inseguimento dell’auto (il conducente aveva tentato la fuga per eludere i controlli) che è stata poi fermata per procedere ad una perquisizione personale e veicolare. Sono stati rinvenuti e sequestrati oltre 20 grammi di sostanza stupefacente, del tipo hashish, già suddivisa in pezzi e pronta per essere ceduta. Visti i precedenti di polizia del 26enne e la flagranza del reato, il giovane è stato tratto in arresto con l’accusa di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e accompagnato presso gli uffici del Commissariato di P.S. per gli adempimenti di rito. Nel frattempo, con l’ausilio della Polizia Scientifica, sono state effettuate le prime analisi sullo stupefacente posto sotto sequestro.
Nella stessa giornata di ieri, inoltre, sono stati effettuati servizi straordinari di controllo del territorio con l’ausilio delle Unità Operative del Reparto Prevenzione Crimine di Cosenza e della Squadra Volanti del Commissariato di P.S., nell’ambito dei quali sono state controllate 47 autovetture e 89 persone, di cui 24 con precedenti di polizia, ed effettuate 5 perquisizioni.

(comunicato stampa)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *