CORIGLIANO. RUSSO A GERACI: «SVEGLIATI O LIBERA LA CITTA’»

Cataldo Russo

Sin da quando si è insediata l’attuale Amministrazione, ho pensato di collaborare con la maggioranza, anche perché mi sono reso conto che, tra i consiglieri del Sindaco, molti sono privi di esperienza e non in grado di fare proposte politiche.
Inizialmente, elencando una infinità di cose che non sto qui a ripetere, ho detto sia pubblicamente sia in Consiglio comunale, tutto ciò che di buono poteva (e spero possa ancora fare) Geraci per la nostra Città.
Successivamente, ho puntato il dito, come ormai tutti sanno, sulla incapacità degli uffici di agire in maniera corretta e nel rispetto della legalità. Ora, il quadro delle problematiche dovrebbe essere chiaro a tutti, soprattutto al Sindaco che, trovandosi al cosiddetto giro di boa, ormai a metà consiliatura, può e deve portare avanti le cose da fare senza indugi e timidezza amministrativa.
Il Sindaco ha sempre condiviso tutto ciò che ho detto nell’Assise e negli incontri privati. Il punto è che le sue azioni vanno esattamente nella direzione opposta. Ed allora mi chiedo: c’è o ci fa? Mi dice, sempre il Sindaco: hai ragione, dagli uffici, dai capi settore non arrivano mai proposte, i consiglieri sono poco più che ragazzini. E poi che fa?
Gli unici provvedimenti degni di nota intrapresi finora sono contro se stesso. Toglie la fiducia a coloro che ha nominato nel rispetto delle sue prerogative, o non è così? A me Geraci da l’impressione di trovarsi in uno stato confusionale ed è per questo che dobbiamo stargli vicino, aiutarlo a ritrovare lucidità.
Il mio è un appello accorato ai consiglieri di maggioranza, che non sono affatto ragazzini, anzi sono persone molto, molto perbene che stanno dimostrando molta pazienza e tolleranza verso il proprio “capitano”, in serio offuscamento della coscienza.
Sorge il dubbio che ci sia un “manovratore”, diversamente non si spiega il ritiro della delega a Siinardi, che tutti abbiamo apprezzato sia da capo settore che da assessore. Dunque, “ragazzi”, stiamo molto vicini al Sindaco! Non sta bene, aiutiamolo per il bene della Città!
Ciononostante spero, ancora, di ottenere qualche risultato, altrimenti l’unica cosa da fare è abbandonare il Consiglio comunale.
Caro Sindaco, siamo a metà consiliatura, svegliati o libera la Città da quello che sta diventando un vero incubo per i cittadini!
(Il presidente provinciale UDC)
Cataldo Russo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.