Corigliano Rossano, violenze ai disabili: tornano in libertà i tre indiziati



Il Tribunale del Riesame di Catanzaro accoglie le istanze della difesa (avvocati Francesco e Livio Calabrò, Giovanni Bruno, Roberto Laghi e Giuseppe Vena) e rimette in libertà i tre indiziati (Grazia Fusaro, Luciana Antoniotti, Francesco Ritacco)  accusati di maltrattamenti nei confronti di sette ragazzi diversamente abili all’interno di un centro diurno di Rossano.

Tribunale di Castrovillari

I giudici hanno revocato le misure cautelari emesse dal Gip del Tribunale di Castrovillari su richiesta della locale procura della repubblica e disposto il divieto di avvicinamento alle persone offese e al centro. Tra le ragioni della scarcerazione, oltre al venire meno delle esigenze cautelari, anche il fatto che i difensori, al momento, non abbiano potuto accedere alle registrazioni video effettuate dagli investigatori per motivi di carattere tecnico.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.