Mezzi in fiamme

Undici auto date alle fiamme, sei delle quali andate completamente distrutte. Un vortice di fuoco nel cuore della notte e nel centro della ex città di Rossano: il parcheggio multipiano di Piazza Bernardino Le Fosse. Il rogo è scoppiato all’una questa notte. Laborioso e non poco l’intervento dei vigili del fuoco del distaccamento di Corigliano Rossano contro la nube di fumo fuoriuscita dal secondo piano del seminterrato. Sono entrati dall’ingresso di via Taranto, per poi con prudenza continuare l’attività di spegnimento. Cinque ore di duro lavoro, fino all’alba di questa mattina. Sul posto si sono portati gli uomini del commissariato di pubblica sicurezza di Corigliano Rossano.

Avviate le indagini

La matrice è dolosa. Non sembrano esserci dubbi considerato che, secondo quanto emerge, pare sia stato rinvenuto del liquido infiammabile. Gli investigatori stanno lavorando a tutto campo al fine di individuare quale dei mezzi possa essere il destinatario di ciò che si prefigura come vero e proprio atto intimidatorio. Un primo indizio, ma sono supposizioni, proviene dall’area in cui il fuoco è stato dominante che corrisponde alla zona dove erano parcheggiati dei furgonati destinati al trasporto, non è dato sapere al momento se collegato al bracciantato agricolo o per uso commerciale. La piazza è dotata di impianto di videosorveglianza, non è da escludere che da tali riproduzioni possano ritagliarsi dei validi contributi.

La necessità dell’intervento dello Stato

Questa mattina il sindaco Flavio Stasi ha firmato la richiesta di convocazione del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica alla luce della sequela innumerevole di eventi delittuosi nella città di Corigliano Rossano, tra cui il fenomeno davvero preoccupante degli incendi di matrice dolosa. Occorre, in sostanza, un radicale potenziamento di uomini e mezzi. Il centro jonico è la prima città della Calabria per estensione e la terza della Calabria per dato demografico. Lo Stato è presente con un commissariato e due compagnie dei carabinieri, mentre sul fronte giustizia due uffici del giudice di pace. (fonte lacnews24.it)