Corigliano Rossano. Tutele per gli animali e igiene nei Circhi. Chieste verifiche



Liliana Zangaro

Corigliano Rossano – Eletta in Consiglio comunale a sostegno dell’attuale sindaco Flavio Stasi continua la sua battaglia a sostegno degli animali in un territorio che non ha molta attitudine a tali tutele. Il consigliere comunale (Rossano Pulita) Liliana Zangaro ha inviato “alle Autorità Competenti  una comunicazione urgente al fine di effettuare attente verifiche in occasione dell’attendamento in città di un circo con animali.
Nello specifico- afferma il consigliere Zangaro – ho chiesto l’accertamento delle  condizioni di salute degli animali presenti e della regolarità delle strutture dell’attendamento, nel rispetto della normativa C.I.T.E.S. 2006 ed in materia di sicurezza e antincendio (D.lgs 81/80). Ho chiesto, inoltre, di verificare la regolarità amministrativa della presenza dei cittadini stranieri in Italia, le condizioni igienico -sanitarie in cui versa l’intera struttura, ivi compreso il personale dipendente (oltre che gli animali utilizzati negli spettacoli), nonché il rispetto delle rigorose norme in materia di affissioni abusive,  del Cds (eventuali frecce direzionali che indicano il sito dove il circo sarà attendato) e di scarichi, tenuto conto anche dell’ingente mole di deiezioni che interesseranno la zona, data la presenza di animali. La richiesta inoltrata, a supporto dei controlli già in atto, contiene altresì l’invito alle Autorità incaricate dei sopralluoghi di fornire informazioni sull’andamento degli accertamenti richiesti e copia dei verbali trascritti”. Tutto questo in attesa dell’istituzione di un Regolamento per la Tutela degli Animali che ponga delle rigide limitazioni e della Legge che  disciplina il graduale superamento degli animali nei circhi.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Francesco ha detto:

    Questi i problemi della città, perché non chiede di fare i controlli a quei datori di lavoro che costringono i dipendenti a restituire in contanti metà dello stipendio dopo il bonifico…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.