Corigliano-Rossano, treno Blues, Straface: Un primo segnale forte della regione



Questa mattina presso il castello Ducale di Corigliano Rossano, area urbana di Corigliano, si è svolto l’evento ” Il futuro turistico dell’area ionica”, un evento da noi voluto ed organizzato insieme all’assessore al Turismo della Regione Calabria Fausto Orsomarso e alla presenza del direttore della Regione Calabria in materia di trasporti Dott. Fanelli.

Abbiamo voluto presentare alla Città di Corigliano Rossano l’approvazione di questo importante progetto, ossia il, un treno ultra tecnologico in grado di garantire viaggi più sicuri, veloci e con un impatto ambientale migliore rispetto alle attuali vettorine. Il treno Blues infatti prevede circa 300 posti (il doppio della capienza rispetto ai precedenti treni), sarà possibile al suo interno ricaricare bici elettriche e monopattini oltre ai dispositivi tecnologici quali PC, smartphone ecc. Sarà in grado di raggiungere fino a 160 km/h. È ideale per le persone disabili poiché è allineato all’altezza del marciapiede. Grazie al suo motore ibrido diesel-batteria rappresenta un risparmio in termini di carburante (15%) -8% di rumori – 16% di emissioni. Il treno Blues, è un investimento importante della regione Calabria, sono previsti 14 treni Blues, i primi 4 partiranno da Gennaio 2023 ed entro il 2024 saranno introdotti tutti e 14. Il turismo in Calabria è fondamentale e questo progetto sarà molto utile in questo senso. Dobbiamo continuare a lavorare affinché il turismo in Calabria aumenti sempre di più e per questo è necessario migliorare la sanità (i turisti preferiscono trascorrere le vacanze dove c’è una sanità che funziona), il sistema dei rifiuti e la depurazione delle acque, come ha già affermato il Presidente Roberto Occhiuto. La città di Corigliano Rossano nello specifico ha bisogno di uno sviluppo in termini turistici di un’importante infrastruttura quale è il porto, con l’instaurazione di una panchina crocieristi e tanti altri interventi.

comunicato stampa

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.