Corigliano Rossano. Stasi: Covid, oggi nessun caso

FLAVIO STASI

Corigliano Rossano – Intervento serale del sindaco di Corigliano Rossano Flavio Stasi: «Appena tornato dalla cattedrale dove ho partecipato alla supplica alla Achiropita anche in rappresentanza degli altri sindaci dell’Arcidiocesi. Un altro bel momento di condivisione dopo l’affidamento a San Francesco, per il quale devo ringraziare l’arcivescovo Mons. Giuseppe, ed in cui ho condiviso con tutte le comunità del territorio un messaggio, un appello alla cautela ed alla fiducia.

Fiducia, perchè questo momento passerà e perché stiamo dimostrando di saperlo affrontare. Cautela, perché tanto più cauti, attenti, pazienti siamo ora, tanto prima arriverà il momento in cui ripartiremo.

Non abbiamo nuovi casi oggi e non sapete quanto sia bello per me scrivere questa frase, seppure (come sempre vi informo di tutto) non abbiamo ancora i risultati di buona parte dei tamponi fatti sull’intero territorio ionico, soprattutto nelle ultime ore, che arriveranno tra stasera e domani in serata. Ovviamente non dobbiamo mai allarmarci, ma questi esiti saranno indicativi.

Sono pochi anche i nuovi casi nella Regione, ed è questo un dato altrettanto importante, perchè mai come ora il nostro destino è legato anche a quello degli altri territori.

Continua la raccolta delle domande per i bonus alimentari (ne sono arrivate già tantissime), così come si stanno strutturando anche altre iniziative di sostegno e solidarietà. Oggi più che mai è importante stare uniti anche da questo punto di vista: in una comunità nessuno deve sentirsi abbandonato, chi può dare qualcosa per chi è in difficolta, lo faccia, mi raccomando.

Domani è un’altra domenica in cui le nostre tavolate imbandite, il chiasso delle nostre chiacchiere da capo a capo del tavolo che sovrasta quello delle televisioni accese, dovranno unirsi in un’unica grande tavola virtuale, un’unica grande famiglia cittadina. Perchè è questo che siamo, concittadini miei, o almeno è questo che sento io e spero che lo sentiate anche voi. E’ così che supereremo tutto questo e ripartiremo».

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.