Corigliano Rossano. Servizio pulizie ex Comune manifesta dal Commissario



fusione

Corigliano Rossano – A tutto’oggi, resta purtroppo drammatica la situazione nel servizio di pulizia dell’ex comune di Rossano in appalto dalla ditta Segi di Montalto Uffugo. L’altro ieri le lavoratrici hanno manifestato davanti alla sede del commissario prefettizio a Corigliano Calabro al fine di far rialzare il pietoso velo sulla loro situazione: i mancati pagamenti che si registrano, oramai, da troppo tempo. Unitamente ai segretari generali Filcams CGIL Pollino Sibaritide Tirreno, Andrea Ferrone, e UIL, Luciano Campilongo, sono state ricevute dal RUP del comune che ha sortito l’effetto dell’invio di comunicazione ufficiale alla Segi da parte dell’ente. La speranza è di poter affrontare tale situazione definitivamente e in maniera risolutiva dopo il ballottaggio e con la nuova amministrazione comunale. Urge far interrompere questo irrispettoso atteggiamento nei confronti di quei lavoratori che, monoreddito e part time, mandano avanti con grande dignità le loro famiglie seppur con pochi spicci. È ora di finirla! CGIL e UIL hanno chiesto il blocco della fatturazione a SEGI e sono intenzionate a chiedere all’ente la completa risoluzione del contratto di appalto. Infine, le maestranze hanno affisso un cartello all’ingresso dell’ex comune di Rossano per informare la cittadinanza e non si escludono ulteriori proteste se la situazione dovesse ancora peggiorare (Comunicato stampa).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.