Corigliano Rossano. Segregata in casa, donna denuncia alla polizia. 41enne finisce dietro le sbarre

cosenza

Prevaricazioni, minacce, violenze fisiche e verbali. Vittima una giovane donna che è riuscita nell’escamotage di dare dei “pizzini” alla figlia minore di appena 6 anni per riuscire a comunicare con uno dei familiari. Finisce dietro le sbarre un noto pregiudicato, A.G. di 41 anni, nella zona periferica di Apollinara, contrada popolosa dell’ex comune di Corigliano. La donna ha denunciato tutto alla polizia, circostanziando fatti e circostanze. L’uomo dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate. Gli uomini del commissariato di pubblica sicurezza di Corigliano-Rossano si sono portati sul posto ed hanno riscontrato segni di violenza evidenti sul viso e sul collo della povera donna, in quel momento presa da un forte stato emotivo.
Rinvenuto un bastone, occultato dietro ad un mobile indicato dalla bambina.  Gli atti di violenza si sarebbero acuiti nel corso degli ultimi mesi, alla vittima era impedito di uscire di casa e persino l’utilizzo del computer.  La donna è stata accompagnata al Pronto Soccorso del locale presidio ospedaliero dove i sanitari hanno riscontrato escoriazioni e traumi al viso, al collo ed agli arti con una prognosi di giorni quindici.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.