Tensioni a Corigliano Rossano sulla sanità: sit-in sulla morte di Eugenio e polemiche sui disagi in Ginecologia

 

C’è fermento sulla questione “sanità” a Corigliano Rossano: mentre si avvia a soluzione, seppure provvisoriamente, la vertenza sul reparto di Ostetricia e Ginecologia del “Guido Compagna” di Corigliano a rischio sospensione a causa della carenza di personale, per sabato prossimo è stato organizzato un sit-in di protesta davanti all’ospedale di Rossano per «l’ingiusta morte dovuto a malasanità» del giovane 29enne Eugenio Plastina avvenuta in pronto soccorso. Ad annunciare la manifestazione è il padre adottivo Carlo Plastina, dottore commercialista, che ha invitato la cittadinanza a partecipare. Nel frattempo cresce la tensione sui livelli di assistenza. Nelle ultime ore un neonato comitato di associazioni ha chiesto chiarimenti ufficiali al commissario straordinario dell’Asp di Cosenza Antonello Graziano circa la probabile chiusura dell’unità operativa complessa di Ostetricia-Ginecologia. Il tutto nasce dalla messa in quiescenza del direttore della divisione e di due medici che stanno per lasciare il reparto. Il commissario Graziano ha già fatto sapere che nelle prossime ore assumerà l’incarico ad interim di primario il dottor Bruno Tocci, già ai vertici della struttura di Cetraro, dalla quale, non è da escludere si intercetteranno altri camici bianchi in attesa della celebrazione dei concorsi.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *