Corigliano-Rossano: rete fognaria senza condotte, al vaglio esposto in Procura

Rete fognaria appena realizzata

Spuntano gravi violazioni nella manutenzione delle rete comunale fognaria dell’area urbana di Corigliano. Chiesta una apposita relazione all’ufficio di competenza. Dopo il nostro servizio che ha documentato la protesta di un intero quartiere (Acquedotto), i cui residenti lamentano la fuoriuscita di reflui da tombini della rete pubblica, si rilevano situazioni raccapriccianti già riscontrate in altre aree del coriglianese, sia nel centro storico (Ariella) sia allo scalo.

 

Rete fognaria senza condotta

Si teme che anche all’Acquedotto, ma sono ipotesi, vi possano essere situazioni analoghe, pertanto i reflui si disperdono nel terreno. I lavori di ripristino della rete sono in corso all’Ariella, ma subito dopo si procederà all’Acquedotto. Secondo quanto trapela il sindaco Flavio Stasi ha chiesto una relazione all’ufficio manutenzione e se dovessero emergere ipotesi di reato, non è da escludere la stesura di un esposto alla Procura della repubblica del tribunale di Castrovillari. Inoltre si configura anche uno sperpero di denaro pubblico, se è vero come è vero, che almeno una volta a settimana deve intervenire l’autospurgo per il prelievo della fogna. E spesso si ricorre ai privati, con tanto di costi a carico dell’erario comunale.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *