Corigliano Rossano. Rapina due connazionali, fermato extracomunitario



Si comunica, nel rispetto dei diritti dell’indagato (da ritenersi presunto innocente in considerazione dell’attuala fase di procedimento fino ad un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile) al fine di garantire il diritto di cronaca costituzionalmente garantito, che i Carabinieri dal Reparto Territoriale di Corigliano-Rossano (CS) e più precisamente i militari della dipendente Stazione di Corigliano Calabro Scalo e della Sezione Operativa del N.O.R. hanno sottoposto a Fermo di Indiziato di Delitto, un giovane 28enne di nazionalità marocchina, perché indagato per i reati di rapina e tentata rapina, ricettazione, lesioni personali e violazione di domicilio.

L’attività investigativa intrapresa dai militari operanti, ha consentito di ricostruire, a livello di gravità indiziaria ed in attesa dei successivi sviluppi, attesa l’attuale fase di svolgimento delle indagini preliminari, la condotta posta in essere dal fermato, il quale, a seguito degli elementi probatori raccolti, è stato ritenuto direttamente coinvolto nella rapina e nella tentata rapina ai danni di suoi due connazionali, avvenute nella serata dell’11 luglio e del 13 luglio u.s. in questa frazione Schiavonea, nella centralissima via Cristoforo Colombo.

Da una prima ricostruzione dei fatti, gli eventi hanno consentito di ricavare al fermato poche decine di euro e le lesioni provocate sono state lievissime. A seguito di controlli presso l’abitazione del fermato permettevano di recuperare un telefono cellulare di provenienza illecita e che lo stesso dimorava abusivamente in un fabbricato di proprietà di una donna del luogo.

L’arrestato, dopo le formalità di rito, veniva tradotto presso la Casa Circondariale di castrovillari a disposizione della Procura della Repubblica di Castrovillari, coordinata dal Procuratore Alessandro D’Alessio.

comunicato stampa

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.