Corigliano Rossano. Pesce privo di tracciabilità, sequestrati oltre 120 chili di tonno

Corigliano Rossano – Nella serata di ieri, 26 ottobre, nell’ambito di un’attività di tutela delle risorse ittiche e di contrasto alla pesca illegale, la Guardia Costiera di Corigliano Calabro ha eseguito un sequestro di oltre 120 Kg di prodotto ittico presso l’area mercatale sita all’interno del porto del Comune di Corigliano Rossano.

Nel corso delle verifiche, protrattesi per l’intero arco della giornata, i militari della Capitaneria di porto hanno individuato, all’interno di una pescheria, un grosso quantitativo – di oltre 120kg – di tonno rosso e tonno alalunga, privo di etichettatura e tracciabilità, provvedendo sia a contestare al responsabile dell’esercizio commerciale una sanzione amministrativa pari a 6.000 euro che a porre sotto sequestro l’intero pescato, successivamente ispezionato da medici veterinari dell’ASP di Cosenza che ne dichiaravano l’inidoneità al consumo umano.

Le attività di controllo alla filiera della pesca verranno implementate al fine di tutelare il consumatore sulla corretta provenienza del prodotto ittico (Comunicato stampa).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.