Corigliano Rossano. Partecipata assemblea del “Movimento del Territorio” Straface (FI)

Nel pieno rispetto delle norme di prevenzione anti-contagio, è tornato a riunirsi nel pomeriggio di ieri, presso la sala convegni dell’Oratorio Salesiano di Corigliano Scalo, il “Movimento del Territorio con Pasqualina Straface”. Un’assemblea caratterizzata dalla partecipazione e dall’entusiasmo dei numerosi presenti, soggetti attivi del suddetto Movimento civico che, fin dalla sua nascita, sostiene con costanza e determinazione l’azione politica ed istituzionale portata avanti dall’onorevole Pasqualina Straface, consigliere regionale di Forza Italia.

Si è trattato di un momento di straordinario affiatamento e condivisione di idee, progetti e istanze per la città di Corigliano Rossano, nonché per l’intero territorio della Sibaritide e della provincia di Cosenza. L’assemblea ha anzitutto espressa piena solidarietà nei confronti dell’avvocato Antonio Felicetti e dell’insegnante Rosamaria Morano, componenti del Movimento, condannando con fermezza il grave fatto accaduto nei giorni scorsi e ribadendo la necessità d’intensificare la sicurezza del territorio, con opportuni interventi di sostegno e supporto alle Forze dell’ordine. Abbiamo dato ufficialmente il via – dichiara il consigliere regionale Straface – alla fase del tesseramento al Movimento. Donne, uomini, molti giovani: sono tanti i cittadini già iscritti e quelli che hanno manifestato la volontà di farne parte, al fine di contribuire alla crescita di una forza associativa che mira al miglioramento della qualità della vita della comunità. È stata mia ferma intenzione, anche alla luce delle restrizioni anti-Covid che siamo tenuti a rispettare e che ci hanno finora impedito forme di socialità, incontrare la ‘grande famiglia’ del Movimento del Territorio, illustrando il mio impegno e il mio percorso istituzionale all’interno della Regione Calabria fin dal giorno successivo all’insediamento, sia in sede di Consiglio regionale che nelle preposte Commissioni consiliari, ed in perfetta sinergia con l’operato del dinamico Presidente Roberto Occhiuto. Dall’iter per la realizzazione della strada statale 106, nel rispetto delle vocazioni territoriali e per garantire la necessaria sicurezza, alla questione rifiuti, affrontata richiamando chi di competenza alle rispettive responsabilità; dalle proposte per lo sviluppo, anche in chiave turistica, del porto di Corigliano alle iniziative istituzionali, che vedranno la luce di qui a breve, per la degna valorizzazione della città di Corigliano Rossano; dall’attenzione riposta nei confronti del crono-programma per la realizzazione dell’Ospedale unico della Sibaritide agli interventi, in termini di personale e attrezzature, per il potenziamento dei nosocomi già esistenti. Un impegno a 360 gradi che guarda con attenzione a tutto il territorio: dall’Alto al Basso Jonio, dai Comuni albanesi a quello di San Giovanni in Fiore, dalle realtà montane di Acri e via discorrendo. Ho inoltre evidenziato la mia ferma volontà di mantenere sempre vivo e intatto il rapporto con i cittadini-elettori, anche attraverso il confronto quotidiano nella mia segreteria politica presente in via Calabria n. 19 a Corigliano Scalo”.

Alla relazione dell’onorevole Straface hanno fatto poi seguito gli interventi di alcuni dei presenti – tra i quali il neo coordinatore cittadino di Forza Italia Giovani, Gianni Corrado – che hanno espresso plauso e gratitudine allo stesso consigliere regionale per l’incessante attività intrapresa nell’esclusivo interesse della collettività, rimarcando le numerose problematiche che affliggono il territorio di Corigliano Rossano, a causa dell’immobilismo dell’Amministrazione comunale, e le nuove sfide che attendono il Movimento.

Comunicato

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *