Corigliano Rossano, ospedale Spoke: colletta dei medici per i pasti ai degenti

È accaduto questa mattina a causa della protesta dei lavoratori del servizio mensa al presidio ospedaliero “Nicola Giannettasio”

Il personale sanitario dello Spoke di Corigliano Rossano ha organizzato una colletta per comprare l’occorrente per garantire il pasto della colazione ai pazienti. Si è verificato questa mattina sia in pronto soccorso a Rossano che in alcuni reparti a Corigliano dove i sanitari si sono autotassati per offrire un pasto caldo ai pazienti presenti all’interno dell’osservatorio di breve intensiva. La mancata somministrazione del pasto è avvenuta a causa della protesta avviata dai dipendenti del servizio mensa che contestano presunte violazioni strutturali sul luogo di lavoro, in particolare in cucina. Musi lunghi anche nel personale sanitario sia del “Nicola Giannettasio” sia del “Guido Compagna” a cui era, invece, stata garantita la modalità sostitutiva in attesa che l’agitazione dei lavoratori rientrasse. Promessa non mantenuta, il personale resta a digiuno.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *