Corigliano Rossano. Notti d’estate, controlli serrati forze polizia per guida sicura



cosenza

Corigliano Rossano – Proseguono i servizi speciali della Polizia di Stato per la prevenzione dei sinistri stradali dovuti al fenomeno della guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di stupefacenti.
Nelle notti del trascorso fine settimana, cinque pattuglie della Sezione Polizia Stradale di Cosenza, una volante del Commissariato di Corigliano-Rossano, due equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Calabria e una unità cinofila della Polizia di Stato, hanno attuato nelle principali zone di aggregazione giovanile e a elevata densità di locali notturni lungo la SS 106 jonica e la SS 18 tirrenica, servizi di controllo volti a prevenire e contrastare i pericoli scaturenti dalla guida di chi ha precedentemente assunto sostanze alcoliche o stupefacenti.
Nel corso dei servizi sono state rilevate: un totale di nr. 104 infrazioni al Codice della Strada, nr. 6 violazioni specifiche per guida in stato di ebbrezza alcolica; a seguito degli accertamenti sono così state ritirate nr. 5 le patenti di guida. In 2 casi il tasso alcolemico è risultato superiore a 0,80 g/l e per tale motivo tali conducenti sono stati deferiti all’A.G. per guida in stato di ebbrezza. Complessivamente sono stati controllati 251 veicoli e identificate 298 persone.
Tali attività di prevenzione e repressione di uno dei fenomeni che più contribuisce (insieme alla
distrazione alla guida e all’alta velocità) ad incrementare il numero dei sinistri mortali o con
lesioni gravi, proseguirà in modo rafforzato per l’intera durata della stagione estiva.
La Polizia di Stato, soprattutto attraverso il personale della specialità Polizia Stradale rammenta a
tutti gli utenti, con particolare riferimento ai più giovani, di mettersi alla guida di veicoli solo in
condizioni psicofisiche ottimali e che il primo alleato nella lotta alla prevenzione dei sinistri
stradali è lo stesso utente quando adotta tutte le opportune iniziative per la propria e altrui salvaguardia (Comunicato stampa).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.