Corigliano-Rossano: muore in ambulanza, denuncia in Procura

cariati

Il Tribunale di Castrovillari

Fioccano le denunce al “Nicola Giannettasio”, almeno due nell’ultimo mese. In un caso, i familiari chiedono ai magistrati di fare piena luce circa la decisione assunta dai sanitari del presidio ospedaliero “Nicola Giannettasio” di trasferire un paziente di 62 anni, da una Rianimazione Covid (Rossano) ad altra (Catanzaro), deceduto durante il percorso in ambulanza.

L’uomo era già ricoverato a Rossano nel polo Covid e le sue condizioni si erano aggravate a tal punto da spostare il paziente nella divisione di Rianimazione, all’epoca dei fatti a destinazione Covid. Poi la decisione di trasferire il degente nel capoluogo regionale. Ed è qui che i giudici sono chiamati a fare chiarezza. Non è la prima denuncia che finisce sui tavoli della Procura di Castrovillari. Ancor prima è stato depositato un esposto secondo cui un paziente pare si sia infettato in ospedale di Covid. Anche qui ci sarà da indagare al fine appurare i riscontri in ordine alle ragioni sostenute dal denunciante.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *