Corigliano Rossano, mensa scolastica: chiuso l’accordo in Prefettura

La vertenza sulla refezione scolastica è andata a buon fine. Si è appena conclusa la riunione in Prefettura a Cosenza alla presenza del sindaco di Corigliano Rossano Flavio Stasi, dei rappresentanti sindacali Andrea Ferrone (Cgil) e Luciano Campilongo (Uil), del capo di gabinetto prefettizio e di una delegazione di lavoratori.

La protesta

Dall’incontro è emerso che la nuova azienda (Scamar di Lamezia), subentrata alla Siarc aggiudicandosi la gara-ponte, si farà carico di assumere i dipendenti storici (circa 33), mentre sul fronte delle retribuzioni arretrate (tre mensilità) il sindaco Stasi ha manifestato l’intenzione di garantire il pagamento delle stesse come ente, ricorrendo al fondo destinato alla fidejussione previsto da capitolato. La situazione è dunque prossima al ripristino della normalità. Nel frattempo il personale della nuova impresa sta effettuando dei sopralluoghi ricognitivi per le scuole della città. Sin dall’inizio della prossima settimana il servizio di refezione scolastica dovrebbe ripartire e garantire i pasti ai bambini.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.