Corigliano Rossano, l’Associazione “La Tela di Leo” al reparto di Pediatria del Guido Compagna



Da Luis Sepulveda a Khaled Hosseini, da Frances H. Burnett ed Anna Lavatelli a molti altri. Storie di Babbo Natale, di animali, bambini e adolescenti; libri di fiabe, favole, racconti, romanzo sono stati donati questa mattina al Reparto di Pediatria dell’Ospedale “G. Compagna” di Corigliano-Rossano, grazie alla generosità de “La tela di Leo”, un’associazione che promuove la pratica della lettura e dell’ascolto tra i più piccoli e che opera tra la provincia di Verona e Corigliano-Rossano, di cui è nativa la Presidente Cristina Servidio, promotrice dell’iniziativa benefica insieme a Donatella Novellis. È stata quest’ultima a consegnare i libri al Dott. Francesco Petrone, primario del Reparto di Pediatria, alla presenza del Dott. Pierluigi Carino Direttore Sanitario dello Spoke Corigliano-Rossano, del Dott. Martino Maria Rizzo già Direttore Sanitario ASP per la provincia di Cosenza, del Dott. Luigi Muraca Direttore Sanitario ASP ad interim per la provincia di Cosenza nonché Primario del Reparto di Medicina dello Spoke, della Dott.ssa Vincenzina Golluscio Dirigente Medico presso lo stesso reparto.

Plauso unanime all’iniziativa benefica hanno espresso i dirigenti medici, riconoscendo la rilevanza della lettura quale mezzo di crescita, che assume un valore aggiunto se praticata e promossa in contesto ospedaliero e verso le bambine ed i bambini degenti. “A nome de La tela di Leo – dichiara Donatella Novellis – ringrazio il Dott. Petrone, i Direttori Sanitari ed i Dirigenti Medici tutti per aver accolto l’iniziativa con entusiasmo, nonché per la cordiale ospitalità. Non è un caso che la donazione sia avvenuta proprio oggi. Il 10 dicembre ricorre, infatti, la Giornata Mondiale dei Diritti Umani, a memoria della proclamazione ONU della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, che diffuse in tutto il mondo i valori di democrazia, rispetto della diversità e tolleranza. Arricchire una biblioteca pediatrica vuole essere un modo per garantire il diritto all’istruzione ed alla cultura ai minori degenti. Ai medici tutti un messaggio di grata riconoscenza per quanto quotidianamente profuso”. (comunicato stampa)

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.