Corigliano Rossano – In tre sul tetto della P.M., protesta rientrata

Corigliano Rossano – Momenti di tensione a Rossano per tre lavoratori in stato di assoluta disperazione. Per tutta la notte hanno sostato sul tetto del palazzo che ospita il comando della polizia municipale nel centro storico di Rossano.

Sono tre dei 12 operai addetti al verde pubblico, da oltre 18 mesi senza lavoro. Hanno minacciato di lanciarsi da circa 20 metri d’altezza. Tutto è rientrato fortunatamente in tarda mattinata quando giunge da Reggio Calabria  il commissario prefettizio Domenico Bagnato ed accelera le procedure. Convoca una riunione d’urgenza alla presenza delle  organizzazioni sindacali, del dirigente dell’area amministrativa e di alcuni lavoratori.

La soluzione più immediata poteva essere quella di affidare i lavoratori alla società Ecoross, che ha in appalto la raccolta dei rifiuti solidi urbani in città,  i cui costi di assunzione (contratto di lavoro) però sono decisamente superiori a quelli sostenuti da una cooperativa o altro tipo di soggetto giuridico. Ragion per cui si è deciso di indire una gara che dovrà essere aggiudicata entro 8 giorni. Intanto i lavoratori hanno sospeso la protesta. Sul posto i vigili del fuoco, gli uomini del commissariato di pubblica sicurezza e la polizia municipale. Ed anche la parlamentare grillina On. Elisa Scutellà.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.