Corigliano-Rossano in Azione: Intimidazioni, un consiglio comunale monotematico con il prefetto

Dopo il ritrovamento delle tre bottiglie incendiarie in altrettante farmacie della città di Corigliano-Rossano (area urbana Rossano), s’indaga a trecentosessanta gradi. Sul territorio si fa strada con più prepotenza il fenomeno estorsivo.

Francesco Madeo

Nelle ultime ore sul caso è intervenuto il consigliere comunale Francesco Madeo di Corigliano-Rossano in Azione. La richiesta avanzata al sindaco è quella di un consiglio comunale ad hoc sul tema della sicurezza alla presenza del Prefetto di Cosenza.

Ancora atti intimidatori sul nostro territorio, questa volta nel mirino entrano le farmacie. Siamo preoccupati per le vicende degli ultimi giorni che hanno interessato la nostra Città. Esprimendo vicinanza e solidarietà ai titolari delle farmacie colpite da ignobili gesti chiediamo che il Sindaco si faccia promotore di un Consiglio Comunale monotematico sul tema della sicurezza, con la presenza del Prefetto di Cosenza, gli organi inquirenti del nostro foro e i rappresentanti delle forze dell’ordine.

Abbiamo la duplice esigenza, mostrare vicinanza ai nostri coraggiosi cittadini, che nella battaglia quotidiana della legalità non devono sentirsi soli, e stimolare una maggiore attenzione sul nostro territorio.

La semplice solidarietà, seppur importante, risulta vana e fine a se stessa se non seguono prese di posizione nette e decise.

Riteniamo che il consiglio comunale e le forze politiche che lo rappresentano hanno l’obbligo di prendere una netta posizione sugli eventi degli ultimi giorni elaborando un deliberato specifico.”

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.