Corigliano Rossano, escalation incendiaria: il sindaco si rivolge al Prefetto 



58 auto in fiamme nel 2021 e già tre mezzi nei primi giorni del 2022.

Il bilancio preoccupante dell’escalation incendiaria nella città di Corigliano Rossano ha indotto il sindaco Flavio Stasi   a rivolgersi  nuovamente al Prefetto di Cosenza, Vittoria Ciaramella, per la convocazione di un tavolo tecnico di coordinamento per fare il punto sull’attuale situazione.  «Il tavolo del Comitato Provinciale di Ordine e Sicurezza Pubblica sarà utile anche per una pianificazione ancora più corposa in merito al controllo del territorio ed al necessario maggiore impiego di risorse umane da parte dello Stato finalizzato ad assicurare una maggiore tranquillità alla nostra comunità ed un presidio costante della vasta zona afferente all’area di Corigliano-Rossano».

Lo scorso   22 dicembre 2021 è stato firmato un patto per l’attuazione della sicurezza urbana, tra Comune e Prefettura di Cosenza, «per avvalersi delle specifiche risorse previste per la realizzazione di sistemi di videosorveglianza, sulla base delle Linee guida adottate su proposta del Ministro dell’Interno, con accordo sancito in sede di Conferenza Stato-città e autonomie locali.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.