Corigliano Rossano, due installazioni di mattonelle granny nei centri storici |VIDEO

Un accompagnamento di colori e forme nelle passeggiate dei centri storici di Corigliano Rossano. Due installazioni di mattonelle granny che omaggiano il lavoro manuale delle donne collocate nel centro storico di Rossano in corso Garibaldi e nel centro storico di Corigliano in via Roma. I “Fili che uniscono” è l’iniziativa dell’associazione SosteniAmo che, con il patrocinio del comune di Corigliano Rossano nell’ambito del progetto europeo Urbact, ha coinvolto un centinaio di donne del territorio per impegnarle in soli 20 giorni nella tessitura a uncinetto delle coperte variopinte che sono state inserite nel grande intreccio retato. Un atto di amore e di generosità per la città quello delle volontarie ricamatrici che hanno messo a disposizione la propria arte antica, una tradizione che si soleva tramandare di madre in figlia e che l’associazione tenta di non far dimenticare.

I fili utilizzati sono rimanenze di lavori precedenti, scarti o sfilati di vecchie coperte, questo a testimonianza dell’attenzione al riciclo e all’ambiente, temi molto cari all’associazione SosteniAmo. I tessuti sono altamente inquinanti e scarsamente riciclabili, dargli nuova vita vuol dire non sprecare risorse e risparmiare denaro. Inoltre, una volta che le coperte saranno dismesse verranno date in beneficenza a un centro di aiuto per minori. «Siamo molto soddisfatti” ha dichiarato la presidentedell’associazione Graziella Colamaria. «Soprattutto per l’attenzione che ha suscitato. Sui social poi si è registrato un vero boom tra foto e post… tante testate online hanno scritto di noi e della nostra iniziativa, anche riviste nazionali specializzate in arte». Il successo è stato tale da destare interesse anche in altre comunità, come nel comune di Altomonte, dove il 22 agosto l’associazione è stata invitata nell’ambito di un convegno sull’artigianato femminile in Calabria e, nel Chiostro dei Domenicani, ha collocato le sue lavorazioni di coperte tipiche calabresi. Le due installazioni di corso Garibaldi e di via Roma – nell’arco centrale di Ponte Canale – sono un omaggio alla città unica, alla valorizzazione dei due centri storici, alla luce delle polemiche che si rinforzano sempre più in questi mesi estivi secondo le quali non è un beneficio alla fusione duplicare le iniziative tra le due aree urbane. L’intento di SosteniAmo è quello di decorare tutti i quartieri urbani con vari manufatti ai ferri e all’uncinetto e di rendere la città più colorata ed elegante agli occhi degli abitanti e dei turisti.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.