Corigliano-Rossano. Diritto all’abitare, misure di sostegno per gli affitti

CORIGLIANO-ROSSANO – Sono stati pubblicati sul sito del Comune di Corigliano-Rossano i due avvisi attraverso cui i cittadini potranno richiedere il contributo all’affitto per l’anno 2021 e il supporto per il Fondo Inquilini Morosi Incolpevoli. Si tratta di due misure indispensabili a supporto del diritto all’abitare che in tempi di crisi e recessione sono un aiuto fondamentale soprattutto per le famiglie.

Il contributo all’affitto 2021, denominato Sostegno Accesso Abitazioni in Locazione e finanziato con risorse erogate dalla Regione Calabria, può essere richiesto allegando alla domanda l’ISEE relativo all’Anno di riferimento 2021, una copia del contratto regolarmente registrato per l’Anno di riferimento e le attestazioni, in originale, delle ricevute di avvenuto pagamento del canone di locazione per l’anno 2021.

Tatiana Novello

Il Fondo Inquilini Morosi Incolpevoli è invece destinato a nuclei familiari che si siano ritrovati sotto sfratto per non aver potuto provvedere al pagamento del canone locativo a ragione della perdita o consistente riduzione della capacità reddituale dovuta a licenziamenti, cassa integrazione o mancato rinnovo contrattuale. Alla Domanda è obbligatorio allegare l’ISEE relativo all’Anno di riferimento 2021, una copia del contratto regolarmente registrato per l’Anno di riferimento e una copia dell’Atto di intimazione di sfratto con citazione per la convalida.

Entrambe le misure prevedono ulteriori condizioni di accesso per fronteggiare le difficoltà dovute all’emergenza Covid-19, meglio esplicitate nei singoli avvisi.

Entrambi i contributi non sono cumulabili con il Reddito di Cittadinanza. I beneficiari verranno pertanto segnalati all’Inps per i controlli di competenza.

«In questo momento di grande difficoltà – dichiara Tatiana Novello, assessore all’Assetto Urbano, con delega alle Politiche abitative – la nostra amministrazione cerca di essere vicina alle famiglie che, per la crisi economica in atto, dovuta anche alle restrizioni per fronteggiare la emergenza Covid-19, necessita di un sostegno nel pagamento del canone di locazione dell’anno in corso, oltre che nelle more di un procedimento sfratto» (Comunicato stampa).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *