Corigliano-Rossano, dalla Guardia costiera tratti in salvo due occupanti di un natante

blitz

La Capitaneria di porto di Corigliano

Nel giorno di Santo Stefano decidono di farsi un giro in barca. Sono due amici che, però, non fanno i conti con le repentine folate di vento che, spesso, inaspettatamente caratterizzano lo jonio. Ed ecco l’amara sorpresa: i due sono in barca, pian piano prendono il largo. Parlottano tranquillamente, forse sottovalutando qualche primo leggero avvertimento di cambiamento climatico. E, difatti, il vento cresce. I due iniziano ad andare in affanno perdendo la guida dell’imbarcazione.

La segnalazione alla Capitaneria di Porto

A questo punto, decidono di buttarsi in mare. Fortunatamente, dalla riva, il fratello di uno dei due da lunga distanza riesce a notare quel che stava accadendo e avvisa subito la sala operativa della Capitaneria di Porto il cui personale mediante una motovedetta, verso le 10.45, raggiunge il piccolo natante e appena dopo i due ragazzi che, nel frattempo, tentano a nuoto di guadagnarsi la riva.  Sono stati soccorsi e successivamente sottoposti a visita sanitaria dove i camici bianchi hanno contestato le buone condizioni di salute.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *