Corigliano Rossano. Crisi di governo, il Pd al sindaco: «Occorre un esecutivo adeguato»

La crisi che si è aperta in seno all’Amministrazione Comunale, che da circa due anni e mezzo guida la nostra città, è un fatto preoccupante e grave che è stato oggetto di una profonda riflessione all’interno del Partito Democratico. Nel corso di una riunione, che ha visto riuniti tutti i circoli del Partito, unanime è stata la valutazione sulle evidenti ragioni strumentali ed elettoralistiche che hanno portato alla fuoriuscita di pezzi politicamente ben individuati della ormai ex maggioranza di governo. Ne hanno avuto di tempo ed occasioni per prendere atto dei ritardi e dei difetti dell’azione amministrativa e per provare a correggerli! E d’altra parte, anche noi come PD, forza di opposizione sempre vigile e responsabile, ogni volta abbiamo indicato alla città ed alle sue forze di governo le cose che non andavano, rispettosi dell’esito elettorale e unicamente interessati ai destini della città. Però si è preferito aprire una crisi nel bel mezzo di importanti elezioni regionali, anteponendo volgari posizionamenti elettorali e qualche destino personale ai rischi a cui si espone la nostra città. Incuranti di un delicatissimo processo di fusione che va invece immediatamente messo in sicurezza, rilanciando innanzitutto la fiducia tra ampi strati della popolazione sempre più inquieti. Certo che tante cose non andavano e non vanno bene! Che l’amministrazione vivesse contraddizioni e ritardi era evidente e noi stessi non abbiamo perso occasione per evidenziarlo. Ma non è sulla pelle della città che si possono permettere equilibri e progetti perversi.

Il PD non lo permetterà in alcun modo! E richiama il Sindaco ad alzare il livello di guardia ed assumersi tutta la sua alta responsabilità per portare rapidamente la città ad avere un governo adeguato alla complessità dei problemi e della fase. La già richiamata fusione ancora per molti versi ferma, il progetto del nuovo tracciato della SS106, la costruzione del Nuovo Ospedale della Sibaritide e la paurosa condizione dell’offerta sanitaria nel territorio, il destino del sito ENEL, la spesa dei fondi del PNRR, il Porto, il lungomare unico, il PSA, l’acuirsi della morsa criminale sono tutti temi delicatissimi che vanno affrontati urgentemente. Sono le questioni che disegneranno il futuro della nostra città e non possono per questo subire ulteriori rallentamenti o distrazioni. Che necessitano di un governo della città forte, autorevole ed efficiente che possa chiamare a raccolta l’attenzione, il supporto e anche il contributo critico di tutti i soggetti istituzionali, politici e sociali e di tutte le forze sane e vive della città. Per questo l’invito al Sindaco ad operare nella massima chiarezza avendo cura a favorire un ampio dibattito democratico anche dopo la soluzione della crisi, ad alzare in maniera permanete il livello del confronto politico in città adeguandolo alle alte sfide a cui siamo chiamati.

Occorre lavorare, e noi siamo e saremo impegnati in prima linea per questo, affinché si evitino sfregi democratici che pure abbiamo conosciuto nei rispettivi anni della pre-fusione. Per questo il Sindaco che in Consiglio si è solennemente dichiarato di sinistra ora anche nella formazione della prossima Giunta Comunale, oltre che nella vera direzione del suo lavoro amministrativo è chiamato a connotarla veramente come Giunta di centrosinistra, adeguandone indiscutibilmente autorevolezza e capacità all’importanza e al prestigio della nostra città.

Noi con spirito democratico e rispettosi della volontà popolare staremo all’opposizione, ma seguiremo con attenzione ed interesse questa nuova fase e le eventuali evoluzioni, pronti a dare da lì tutto il nostro sostegno per le più belle scelte e iniziative che si vorranno assumere per la nostra città, ma sempre attenti a non consentire a nessuno di esporla alle pericolose imboscate e cadute nel buio che potranno profilarsi. (comunicato stampa – Pd Co-Ro)

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *