Corigliano-Rossano, Covid: due bimbi positivi, l’indignazione di una mamma

Il virus entra nelle scuole, non si ferma neanche davanti ai bimbi di tenera età. Si contagiano e si ammalano. Altri 2 bimbi sono stati sottoposti in quarantena poiché risultati positivi al Covid. La situazione si complica ulteriormente a causa del blocco del Laboratorio di Microbiologia che ha sospeso le attività per un guasto tecnico e, secondo quanto emerge, il problema si risolverà solo giovedì prossimo, tra poco meno di una settimana. Ciò significa che a processare i tamponi molecolari sarà il Laboratorio di Cosenza. Intanto dai social qualche mamma esprime la sua indignazione contro chi ha voluto le scuole aperte a tutti i costi.

Sott’accusa chi ha voluto le scuole aperte

La sua figliuola è risultata positiva al Covid e secondo la sua testimonianza l’avrebbe contratto all’interno della classe della sua scuola elementare. La sua preoccupazione maggiore è che in famiglia ha in casa un familiare di 80 anni con gravi problemi di salute. «Le persone che hanno voluto le scuole aperte si devono mettere una mano sulla coscienza, perché i nostri figli non sono stati chiamati per essere mandati in guerra. Non auguro a nessuno la sensazione di paura che sto provando in questo momento. Questo messaggio deve arrivare a chi si è legato ai cancelli affinché si tenessero le scuole aperte. Dico grazie a tutti coloro che si sono rivolti al Tar e a quanti hanno voluto le scuole aperte».

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Teresa Pia Renzo ha detto:

    Cara mamma , è vero il virus entra nelle scuole , ma il virus lo portano nelle scuole figli di genitori scellerati. I bimbi sono portatori del
    Viru , il quale , circola all’interno delle famiglie. I genitori dovrebbero assumere comportamenti più responsabili, mi spiego : se in famiglia , per caso, qualcuno dovesse avere sintomi influenzali ( che potrebbero essere COVID) o qualcuno che ha una temperatura elevata, i genitori NON DOVREBBERO mandai i figli a scuola ma lasciarli a casa invece, convinti che il virus infetta gli altri e non loro, , continuano a mandarli a scuola con l’inevitabile effetto domino. Cara mamma questo è il problema l’incoscienza e l’ignoranza di alcuni genitori a discapito di tanti bimbi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *