Corigliano Rossano. Consiglio comunale rinviato al 16 novembre, accolta la richiesta di Stasi

CORIGLIANO-ROSSANO  – Convocata dalla presidente del consiglio Marinella Grillo, si è tenuta nel pomeriggio di ieri, in modalità da remoto, una conferenza dei capigruppo consiliari, per discutere della richiesta di slittamento del consiglio comunale, originariamente convocato per la giornata odierna (martedì 9 novembre 2021)

La richiesta di programmare un nuovo consiglio comunale è stata avanzata dal sindaco Flavio Stasi, impegnato in questi giorni, a Parma, con la XXXVIII Assemblea annuale di Anci – “Rinasce l’Italia. I Comuni al centro della nuova stagione”, in cui sindaci, amministratori locali da ogni parte d’Italia si ritroveranno per discutere, confrontarsi e condividere esperienze, progetti e idee sulle principali questioni che riguardano i Comuni italiani, grandi e piccoli. All’Assemblea nazionale dell’Anci prenderà parte, per la settima volta durante il suo mandato, il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

La riunione è stata convocata per permettere al sindaco di spiegare alle componenti politiche consiliari i motivi alla base della sua richiesta, rimarcando la volontà di non volersi sottrarre al confronto pubblico in consiglio. Richiesta accettata da tutte le forze politiche motivo per cui il prossimo consiglio si terrà giorno martedì 16 novembre alle ore 15 in modalità mista.

«Dall’insediamento non sono mai stato assente ad un Consiglio- ha dichiarato il sindaco Stasi – e, a parte una brevissima pausa durante una delle sedute (avevo l’appuntamento presso l’HUB per vaccinarmi) non ho saltato neanche un punto delle discussioni in Consiglio. Questa era la mia abitudine da consigliere, mi sembra ancor più doveroso farlo da Sindaco. Questo è stato lo spirito della richiesta. Questo mio comportamento ha avuto certamente un limite: la richiesta arrivata con poco anticipo, e di questo ho chiesto preliminarmente scusa ai capigruppo, specificando come tale ritardo fosse stato causato da ragioni indipendenti dall’attività istituzionale. È stato, da parte mia, un doveroso segno di garbo istituzionale anche soltanto per spiegare le ragioni alle componenti del Consiglio, un segno che tutti i capigruppo hanno compreso e ricambiato, decidendo di tenere il Consiglio il 16 novembre, consentendomi quindi di presenziare».

«Un segnale positivo per la Città – ha concluso il sindaco Stasi – che pone il merito delle discussioni istituzionali al di sopra degli schieramenti politici, e per questo li ringrazio».

«Come presidente del consiglio – aggiunge l’avvocato Marinella Grillo – registro con grande favore il forte senso di responsabilità e comunità, oltre al garbo istituzionale, espresso dai capigruppo che hanno accolto la richiesta formulata dal sindaco» (Comunicato stampa).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *