Corigliano-Rossano: momenti frenetici in pronto soccorso, paziente Covid trasferito a Reggio

rossano

L’ospedale di Rossano

Confermata la zona arancione rinforzato fino al 28 marzo. Il sindaco Flavio Stasi pochi minuti fa ha emesso la nuova ordinanza che contiene provvedimenti restrittivi in attesa della riunione che si terrà domani a Catanzaro nella quale si discuterà della emergenza epidemiologica e della probabile adozione di ulteriori misure volte a contenere l’impennata dei contagi che si sta registrando negli ultimi giorni. Ancora momenti frenetici in pronto soccorso a Rossano: un paziente Covid è stato da poco trasferito a Reggio Calabria. Nel primo pomeriggio sono pervenuti altri tre pazienti Covid, uno dei quali versa in condizioni gravi.

Nel frattempo altre ambulanze  sono state  dirottate su Corigliano e Castrovillari, dopo la nota di invito di questa mattina al Suem 118 del direttore del pronto soccorso Natale Straface.Proprio ieri, il primo cittadino dalla propria pagina social di FB confermava la preoccupazione della «totale saturazione dei posti letto di ricovero covid in Calabria. Come sindaco di una delle città più importanti della regione e come Presidente della Conferenza dei Sindaci potrei urlare ai quattro venti rispetto a ciò che avrebbero dovuto fare e che non è stato fatto, ma questo non darebbe risposte ai calabresi in attesa di ricovero davanti ai Pronto Soccorso, compreso il nostro.  Ciò che va fatto, invece, è terminare velocemente i lavori negli Spoke, individuare altro personale e riconvertire l’ospedale da campo di Cosenza in reparto covid, ovvero per lo scopo per il quale è stato pensato.  Oggi oltre al laboratorio tamponi, ho visitato entrambi i nostri Pronto Soccorso, laddove medici, infermieri ed OSS stanno dando l’anima per dare risposte nonostante la situazione difficile: li ringrazio a nome di tutta la comunità».

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *