Corigliano Rossano: confermato il focolaio in pronto soccorso, spunta un nuovo caso

L’emergenza a rischio sospensione, cresce il numero degli infettati. Intanto il coordinatore del Polo Covid lascia

Direttore Giampiero Malomo

Confermato il focolaio nel pronto soccorso del “Nicola Giannettasio” di Rossano e, questa mattina, un nuovo infermiere è risultato positivo al Covid. Gli infettati sono al momento: 2 medici (altri 2 in malattia per altre ragioni), 4 infermieri e un ausiliario. A rischio i turni, la cui copertura è stata garantita per oggi e domani ma, con ogni probabilità, si va nella direzione della sospensione delle attività con il trasferimento dei pazienti al pronto soccorso di Corigliano. Attualmente si può contare su una dotazione organica di 4 medici e 12 infermieri. Ieri, riferiscono fonti bene informate, un medico del 118 ha prestato servizio in ambulanza per ben 24 h consecutive senza interruzione. Nel frattempo nell’osservatorio di breve intensiva (in pronto soccorso) c’è da garantire l’assistenza a 13 pazienti. Intanto dal Polo Covid sono state formalizzate le dimissioni del coordinatore della divisione Giovanni Malomo che da fine mese lascerà la carica poiché in coincidenza con scadenza del carattere emergenziale. Ma ci sarebbe anche dell’altro, in particolare uno strisciante malcontento legato alla poca collaborazione.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.