Corigliano Rossano. Bagnato è massone? Interrogazione parlamentare

corigliano rossano

Il commissario prefettizio Domenico Bagnato

ROMA – La senatrice Bianca Laura Granato (M5S) si rivolge ai ministri dell’interno e della salute al fine di chiedere chiarimenti sulla posizione di Domenico Bagnato, già commissario del comune di Corigliano Rossano. Si chiede in sostanza di verificare se il nominativo di Bagnato risulta iscritto a logge massoniche. L’autorità prefettizia è componente della commissione straordinaria chiamata a guidare l’Azienda sanitaria provinciale catanzarese dopo la deliberazione con cui il Consiglio dei ministri ha disposto lo scioglimento per infiltrazioni mafiose;

Bagnato, che aveva già esercitato il ruolo di commissario straordinario presso il nuovo Comune di Corigliano-Rossano (Cosenza) nella fase di transizione fino alle elezioni amministrative, ha quindi assunto il ruolo di componente della terna commissariale della Asp. Ai  Ministri si chiede se non intendano verificare se il commissario appartenga ad associazioni segrete o ne abbia fatto parte; quali iniziative di competenza intendano assumere per verificare i fatti e, se fossero confermati, se non intendano disporre l’immediata sostituzione del commissario Bagnato quale componente della commissione straordinaria dell’Asp di Catanzaro.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *