Corigliano Rossano, auto in fiamme e pestaggio: nuova spedizione punitiva

Lo scenario di ieri nel centro storico di Rossano

L’ auto in fiamme al noto pregiudicato di ieri nel centro storico di Rossano s’inquadra come una vera e propria spedizione punitiva. Sarebbe questo il contesto in cui è maturato l’ennesimo atto delinquenziale nell’ambito di una guerra intestina interna quasi inarrestabile. Sul posto si sono portati gli uomini del commissariato di pubblica sicurezza di Corigliano Rossano, i quali poco distante dal luogo delle auto (un’Alfa 156 del pregiudicato e una fiat danneggiata di riflesso) hanno rinvenuto due mazze utilizzate per dare vita a una spedizione punitiva conclusa con l’esplosione del mezzo.

Alcune testimonianze riferiscono di una aggressione nei confronti del titolare dell’Alfa, preso a bastonate da più soggetti. E, appena dopo, trasportato con urgenza dapprima al pronto soccorso di Rossano per poi essere trasferito all’Annunziata di Cosenza per un trauma cranico e contusioni varie. Il quadro indiziario sembra avvalorare la tesi di una lotta contrapposta interna alla ‘ndrina del rossanese. Che non sembra placarsi, tutt’altro.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *