Corigliano. Minori stranieri, il report di Mondiversi “Storie tra storie” |VIDEO

Minori stranieri non accompagnati. Ognuno con la sua storia, con i suoi sogni e le sue ambizioni. Tutti accomunati da uno stesso destino: lasciare la propria famiglia e il proprio Paese in cerca di fortuna altrove.

A Corigliano dal 2015 ne sono giunti e transitati più di 800. E la città si è dovuta preparare al meglio per accogliere, integrare e garantire una vita dignitosa anche attraverso reti e sinergie con associazioni ed enti sovracomunali. Il fenomeno è stato oggetto dell’incontro promosso dall’associazione Mondiversi onlus che, nell’occasione ha presentato il report delle proprie attività nel settore, con un totale di 115 minori gestiti dal 31 luglio 2016.

L’Europa non dà il sostegno adeguato per un efficiente funzionamento del sistema accoglienza nel suo complesso. E anche in Calabria, se è vero che vi sono modelli virtuosi da esportare, non  mancano purtroppo le insidie.

Per la parlamentare Enza Bruno Bossio vi sono una serie di questioni da rivedere, tra cui la gestione dei Cara e dei Cas nonché il trattato di Dublino che impone obblighi specifici ai Paesi sede di sbarchi.

Tra le attività svolte anche quella scolastica, grazie alla sinergia, tra gli altri, con il CPIA “Valeria Solesin” di Cosenza

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.