Corigliano. Arrestato per spaccio torna in cella per evasione

Nella serata di ieri i Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro hanno tratto in arresto, un coriglianese per evasione.                                                   In particolare durante un servizio di controllo del territorio una gazzella del Nucleo Operativo e Radiomobile si portava nei pressi dell’abitazione di un pluripregiudicato del posto, sottoposto dal mese di Agosto dello scorso anno al regime degli arresti domiciliari per reati in materia di stupefacenti. Giunti sul posto notavano l’uomo in pubblica via che raccoglieva qualcosa sul manto stradale. Alla vista dei militari lo stesso fuggiva verso il proprio palazzo, tentando di rientrare all’interno della propria abitazione, arrampicandosi su una grondaia di scolo che portava al suo terrazzo, ma veniva subito fermato.

L’improvvisato “arrampicatore” veniva, quindi, sottoposto ad una perquisizione personale per acclarare che non nascondesse armi o stupefacente, ma la stessa sortiva esito negativo. Veniva, così, portato in caserma, dove d’intesa con il p.m. di turno della Procura di Castrovillari, diretta dal Dott. Eugenio Facciolla, Z.F.A.,58 enne coriglianese veniva dichiarato in stato di arresto per il reato di evasione e si procedeva a sottoporlo nuovamente alla misura cautelare degli arresti domiciliari in attesa del processo. (comunicato)

 

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *