Consiglio comunale di Trebisacce: prove di disgelo tra maggioranza e opposizione

TREBISACCE Prove di disgelo e di collaborazione tra Maggioranza ed Opposizione che, fatta salva la normale dialettica politica, provano così a mettere ormai alle spalle una campagna elettorale dai toni accesi.

trebisacce

E’ quanto ha rivelato il Consiglio Comunale di mercoledì 16 novembre convocato alle ore 10.30 del mattino, la qual cosa, già all’atto della notifica della convocazione, è stata contestata, per motivi lavorativi, dal consigliere di Minoranza Andrea Petta, comunque presente. “E’ una questione di rispetto del mandato assegnatoci dagli elettori che – ha dichiarato, di rimando, il presidente del consiglio comunale Salvatore Carlomagno che ha diretto i lavori – presuppone la nostra dedizione completa all’interesse della collettività, anche se questo comporta sacrifici e rinunce”. Da qui, assente il Sindaco Alex Aurelio in quanto chiamato dal Sig. Prefetto per presenziare al Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza convocato per fare luce e predisporre le contromisure in merito agli atti criminosi (reiterato incendio notturno di auto) che si stanno compiendo in città, ha preso l’avvio l’approvazione di ben otto punti all’o.d.g. previa una discussione che è iniziata con toni un pò alterati ma che, via via, anche grazie all’invito del consigliere “anziano” Andrea Petta il quale, dopo aver rivendicato alla Minoranza il diritto di svolgere il suo ruolo di vigilanza e di controllo, ha perciò invocato toni meno accesi e più moderati, è diventata più pacata e collaborativa. Nei primi tre punti la Maggioranza, attraverso le spiegazioni fornite dagli Assessori Claudio Roseto e Daniela Nigro e il Vice-Sindaco Nicoletta Tufaro, ha risposto ad altrettante interrogazioni a risposta scritta (del dettaglio parleremo in seguito) presentate nei giorni scorsi dal gruppo di Minoranza “Insieme si può” rappresentato da Antonio Aurelio e Mimma De Marco che ha chiesto spiegazioni in merito alla CUC (Stazione Unica Appaltante); alle contromisure da adottare per il risparmio di elettricità imposto dalla crisi energetica e, infine, al problema della gestione dei rifiuti che secondo la Minoranza provocherebbe un diffuso degrado e un impatto negativo sull’immagine della città. A tutte e tre le interrogazioni hanno risposto, ognuno per le sue competenze istituzionali e con argomentazioni chiare e minuziose, gli Assessori Claudio Roseto e Daniela Nigro e il Vice-Sindaco Nicoletta Tufaro. Nel prosieguo dei lavori il Consiglio Comunale, relatore l’Assessore Leonardo Petrone, ha ratificato la variazione di bilancio relativa alla Delibera di Giunta n. 85 del 3 novembre scorso. Subito dopo, allontanatosi dall’aula il consigliere Antonio Aurelio per evitare un possibile conflitto d’interesse in quanto proprietario dell’appezzamento di cui all’oggetto, previa l’illustrazione dell’Assessore ai LL.PP. Claudio Roseto, su richiesta degli interessati, ha approvato una variazione al PRU di via Pietro Nenni e infine, dopo l’illustrazione del consigliere comunale con delega alle Politiche Sociali, Pari Opportunità, Cultura e Istruzione Tania Roseti, il Consiglio ha approvato l’adesione ai principi di cui al Patto per il contrasto alla violenza contro le donne e per la parità di genere stipulato dal Coordinamento delle donne elette nell’Alto Jonio (circa 60) che domenica prossima a Roseto Capo Spulico sottoscriveranno il protocollo redatto da tale Coordinamento.

Pino La Rocca

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *