Congresso Pd, Domus Magna Graecia: «Aprire un dialogo con l’Amministrazione comunale»

Il congresso del Partito Democratico di Corigliano-Rossano, che ha avuto luogo sabato e domenica scorsi, è stato un esercizio di pura democrazia. Chi sperava in un congresso all’insegna delle divisioni, delle invettive e delle risse politiche è rimasto amaramente deluso. I tre candidati alla segreteria del Partito si sono confrontati serenamente, esponendo le loro tesi davanti agli iscritti ed offrendole alla discussione di una platea attenta, che ha dato un contributo politico di alto livello, nel corso del dibattito, arricchendo di nuovi spunti e nuove proposte i lavori congressuali. Altrettanto serenamente e ordinatamente si sono svolte le votazioni dei circa 250 su 320 iscritti che hanno depositato la scheda nell’urna, determinando il passaggio di Giuseppe Tagliaferro e Francesco Madeo al turno di ballottaggio. La nostra lista ha ottenuto sette dei trenta componenti del direttivo, confermando il risultato che ci aspettavamo e, soprattutto, dimostrando che non eravamo nel Partito per fini spiccioli, ma per dare un contributo di idee e di proposte politiche al fine riportare il PD ad essere il principale protagonista della scena politica cittadina. Ringraziamo la nostra candidata, Mariolina Cacciola, per l’ottimo lavoro che ha saputo svolgere e per il risultato conseguito. Allo stesso modo ringraziamo i candidati Giuseppe Tagliaferro e Franco Madeo per la lealtà ed il fair play che hanno dimostrato. Riteniamo, però, che il nostro compito non si sia esaurito. Continueremo a lavorare affinchè il Partito Democratico riesca a tornare il punto di riferimento dell’area di progresso cittadino, facendo leva sui principi di solidarietà, di giustizia sociale e di onestà che sono alla base dei nostri valori fondamentali.

Intendiamo assumere come indirizzo prioritario quello indicato dal segretario nazionale, che auspica la formazione di un “campo largo” che, partendo dall’unità del centrosinistra, ne travalichi i confini, aggregando tutte le forze di progresso cittadine. In questo quadro e in questi termini, intendiamo aprire un confronto anche con l’amministrazione comunale e con l’area che la sostiene su temi concreti quali lo Statuto Comunale, la SS 106, i PINQUA, il rifacimento delle reti idriche, fognanti e gli impianti di depurazione, l’ENEL, il lungomare unico, il PSA e via discorrendo, al fine di costruire quella nuova città che i cittadini hanno prima sognato e poi concretizzato con la fusione dei comuni di Corigliano Calabro e Rossano. La disponibilità che incontreremo e la concretezza delle azioni poste in essere saranno motivo, nel caso, di un approfondimento del rapporto e di eventuali convergenze. Su questi argomenti continueremo il confronto coi due candidati alla segreteria del Partito Democratico cittadino e sulla base di questi indirizzeremo il nostro consenso. Su questi temi, infine, continueremo a lavorare affinchè la guida della città resti nelle mani del centrosinistra ancora a lungo.

Lista Domus Magna Graecia

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *