Comune Corigliano Rossano. Nuovo organigramma, settori ridotti a 10



corigliano rossano
Il commissario prefettizio Domenico Bagnato

Un nuovo organigramma per il comune unico. Obiettivi: rendere più funzionale l’assetto burocratico ed amministrativo; soddisfare le esigenze gestionali; rispondere repentinamente alle necessità della collettività e del territorio; garantire il rispetto dei principi di imparzialità, coerenza, buon andamento, efficacia ed efficienza dell’azione amministrativa. I SETTORI VENGONO RIDOTTI A 10.

Proposta dal segretario generale Paolo BERTAZZOLI, la rimodulazione organizzativa dell’ente è stata approvata dal Commissario Prefettizio, il Prefetto Domenico BAGNATO, con i poteri della giunta comunale.

Via il settore affari istituzionali, al suo posto sarà istituito quello delle risorse umane che comprende la gestione giuridica, gestione economica del personale e il nuovo servizio ispettivo e procedimenti disciplinari. – È stato soppresso anche il settore risorse e sviluppo economico. – Ridotti a 3 i servizi relativi alle politiche sociali ed istruzione. – Accorpati turismo, sport, cultura e beni culturali. – Non saranno più 5, ma 4 i servizi del settore affari generali. – Vengono accorpati anche i servizi assistenza agli organi istituzionali e attività deliberative. – Soppresso il servizio urp-centralino e rinominato quello relativo al CED-trasparenza, digitalizzazione. – Il settore servizi finanziari comprende oltre al servizio economato, i nuovi servizi gestione spesa e gestione entrate, con soppressione del servizio bilancio. – Nel settore patrimonio vengono accorpati patrimonio immobiliare e mobiliare oltre a società partecipate, con conseguente soppressione del servizio patrimonio mobiliare.

I SETTORI LAVORI PUBBLICI E TRIBUTI RESTANO INVARIATI.

Pianificazione e Sviluppo del Territorio, al servizio SUAP è aggiunto il servizio commercio su aree pubbliche. – Ambiente ed energia è stato totalmente rivisitato, organizzato in tre servizi: energia ed illuminazione pubblica, prima al settore manutentivo, rifiuti e servizi cimiteriali e servizio idrico integrato. – Il settore manutenzione è organizzato in tre servizi: manutenzione e infrastrutture, comprensivi di viabilità e impianti idrico-fognario; l’attività manutentiva agli edifici scolastici; protezione civile. Gli uffici di staff sono ridotti a 2. – L’avvocatura è distinta in 3 uffici. – La polizia municipale prevede tre uffici (non 4). – Al segretario generale vengono aggiunti l’ufficio problematiche conseguenti la fusione, l’ufficio gare e contratti, prima inserito negli affari generali, l’ufficio anticorruzione e l’ufficio controlli successivi e auditing.

(comunicato stampa)

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.